La Consulenza Comportamentale è il primo momento di confronto tra Proprietario e Veterinario Comportamentalista, e può avvenire per diretta richiesta del Proprietario, su referenza di un Veterinario, di un Educatore – Istruttore Cinofilo o in seguito ad Ordinanza del Sindaco nel caso di cani pericolosi.

Al momento del contatto telefonico verrà rapidamente indagato il motivo della visita, per definirne al meglio le modalità di svolgimento. La visita comportamentale potrà svolgersi a domicilio, presso un centro cinofilo, in ambulatorio – clinica veterinaria o presso il canile/gattile in cui è presente il cane – gatto. Mediamente ha una durata di 1h e 30 min

E’ composta generalmente di tre fasi:

  • Raccolta delle informazioni
  • Ipotesi diagnostiche
  • Proposta terapeutica

Alla Consulenza Comportamentale segue un referto scritto, in cui

  • Vengono relazionati gli aspetti salienti emersi durante la visita
  • Viene emessa la Diagnosi, con le possibili Diagnosi Differenziali (qualora ve ne siano), e le indagini diagnostiche eventualmente necessarie a supportarle e ad emettere una diagnosi definitiva
  • Viene proposta la Terapia (con supporto farmacologico o meno)
  • Viene redatto il percorso comportamentale educativo / rieducativo / riabilitativo da svolgersi con il supporto del Medico Veterinario Comportamentalista  o dell’ Educatore – Istruttore Cinofilo
  • Vengono fissate le visite di controllo successive

La visita comportamentale è un ATTO MEDICO, che prevede una Diagnosi – Prognosi e Terapia, attraverso una Diagnosi Differenziale tra:

  • Comportamento indesiderato e comportamento patologico
  • Patologia del Comportamento e Patologia Organica
  • Diverse Patologie del Comportamento

In base alla Diagnosi lo specialista potrà affiancare al percorso rieducativo – terapeutico un supporto farmacologico con accuratezza, sicurezza, affidabilità, mantenendo fondamentale la necessità di una  contemporanea terapia comportamentale

Perciò potranno essere richiesti esami collaterali (ematobiochimico, neurologico, oculistico etc.) sia al fine di escludere altre patologie, sia per valutare la scelta del farmaco e della sua posologia. Saranno descritti gli effetti desiderati, indesiderati e collaterali. Verrà fornita una scheda per spiegare a proprietario e Veterinario curante gli effetti desiderati ed indesiderati da tenere in considerazione in caso di altri atti medici (anestesia, altre terapie etc).

Chiudi il menu
X